15/07/2014

UCC in CLOUD benefici e opportunità

Perché UCC in Cloud? Quali le opportunità e quali i benefici?

Prima di tutto un po’ di storia, il mondo delle telecomunicazioni è totalmente cambiato in poco più di un decennio. L’arrivo prepotente di Internet ha causato un cambio tecnologico e culturale nel primo decennio del 21° secolo e il crollo graduale del monopolio dei Carrier nazionali sul traffico voce. Sono di colpo cambiati lo scenario e gli equilibri del mondo Internet. Con il senno di poi è chiaro che questa trasformazione ha portato benefici a tutte quelle aziende che hanno compreso il cambiamento, innovando e rinnovando il proprio modello di business, il proprio portafoglio servizi e il proprio posizionamento sul mercato.

Di seguito una road-map di quello che in sintesi è stato il mutamento del mercato TLC negli ultimi quindici anni, che ha trasformato il modo stesso in cui oggi comunichiamo. Nessuno può fermare il cambiamento, quello che si può fare è comprenderlo e cercare di trarne vantaggio.

roadmap_IT

L’ultima frontiera e innovazione tecnologica della comunicazione è il Cloud. Il Cloud consente alle aziende di evitare colli di bottiglia, semplificare la gestione e l’utilizzo delle infrastrutture e ridurre i costi operativi.

Un apparato di comunicazione, sia esso un IP-PBX o IVR, è tipicamente il “centro stella delle comunicazioni”, perché tutti i flussi audio o video transitano da questo punto, almeno per le chiamate fuori dalla propria sede (telefonate off-net). Questo richiede il dimensionamento della banda internet, che ha un costo maggiore presso la propria sede rispetto a quello presso il data center. Il data center inoltre garantisce un maggiore livello di servizio, sicurezza ed elasticità.

Avere un apparato IP-PBX in casa vuol dire anche doverlo gestire e farne la manutenzione, adeguare l’infrastruttura IP interna e investire in un prodotto che comunque diventerà vecchio e andrà quindi sostituito. Una soluzione UCC in Cloud risolve tutti questi problemi, azzera i costi di manutenzione e di gestione del servizio e dell’intera infrastruttura, ha idealmente una banda internet infinita e livelli di scalabilità e di sicurezza superiori, e il servizio non invecchia mai perché è cura del Vendor aggiornarlo all’ultima versione, con la garanzia di avere sempre le ultime funzionalità.

Un altro elemento da dover considerare quando si fa un investimento in un nuovo IP-PBX o soluzione di UCC è il fattore scalabilità. Infatti, acquistare un IP-PBX che consente di gestire per esempio 100 utenti, richiede nel caso sia necessario di attivare l’utente numero 101 di rivedere l’intera infrastruttura e di dover acquistare un nuovo apparato che magari scala sino a dieci o cinquanta utenti. Una soluzione Cloud non ha questi limiti, il pricing tipicamente è per utente mese, quindi si può acquistare e incrementare il numero di utenti in modo molto più flessibile, così com’è semplice ridurre il numero di utenti laddove necessario, ottimizzando i costi sulla base delle reali necessità, potendosi adeguare in modo molto più veloce al cambiamento.

Alceo, azienda italiana leader nelle soluzioni e servizi UCC, ha da qualche tempo realizzato la versione Cloud della propria soluzione di UCC BCS, nota con il marchio Sèmki.

Questo è  un esempio di azienda, tutto italiano, che ha saputo comprendere il cambiamento, adeguando e innovando il proprio portafogli servizi garantendo continuità e coerenza con le soluzioni tradizionali.

Una caratteristica peculiare è di aver reso disponibili ai Partner programmi di collaborazione strutturati e soluzioni aperte all’integrazione e alla personalizzazione, così da portare maggior valore ai propri clienti contando sulla lunga esperienza di Alceo.

Se sei interessato ad un approfondimento manda subito una email a Francesca Penso  FPenso@alceo.com .

Alceo Team